Benvenuto in International ISC

Carrello

L’utilizzo dello psicodramma nel modello TSM (Therapeutic Spiral Model): introduzione a una terapia del trauma esperienziale e sicura Kate Hudgins, Ph.D.

120,00

Live webinar su Zoom

3-4 dicembre 2021

Dalle 15:00 alle 19:00, ora italiana

Traduzione simultanea ITA><ENG

Categoria:

Share this product

Descrizione

Il Webinar illustrerà la mappa clinica che prende il nome di “atomo del ruolo interiore del sopravvissuto al trauma”, mappa che guida tutto il lavoro esperienziale previsto dal Modello Terapeutico a Spirale o TSM (Therapeutic Spiral Model) per il trattamento del trauma (Hudgins, 2002; Hudgins & Toscani, 2013; Hudgins & Durost, in stampa). Lo psicodramma impiegato dal modello TSM – o, semplicemente, psicodramma TSM, nome assegnatogli nel corso degli ultimi 25 anni di ricerca, sviluppo e pratica di questo approccio – è un modello terapeutico esperienziale suddiviso in tre stadi che consente di raggiungere il contenimento e il livello di reintegrazione necessari per lavorare in modo sicuro, utilizzando una tipologia di psicodramma clinicamente modificata.

I partecipanti impareranno a identificare i tre stadi relativi ai ruoli prescrittivi, centrati sul trauma e di crescita post-traumatica che caratterizzano il funzionamento psicologico sano, in modo da evitare forme di regressione incontrollata e di catarsi involontaria, utilizzando una serie di metodi basati sull’azione.

Lo psicodramma TSM cerca costantemente di integrare gli aspetti emotivi e razionali all’interno degli interventi clinici centrati sul corpo, affinché tutto il lavoro esperienziale venga effettuato dal paziente in modo pienamente consapevole e intenzionale, generando così un reale cambiamento a livello comportamentale.

Il Webinar sarà sia teorico che esperienziale: una semplice presentazione PowerPoint verrà utilizzata come filo conduttore teorico attraverso una serie di dimostrazioni esperienziali e di sessioni pratiche supervisionate in cui verranno illustrati interventi centrati sull’azione, di utilità immediata, che i partecipanti potranno utilizzare con i propri pazienti traumatizzati al termine del Webinar.

I partecipanti apprenderanno, inoltre, in che modo il modello TSM integra la neurobiologia, la teoria dell’attaccamento, la psicologia clinica e i principi esperienziali di cambiamento per creare esperienze nuove, che aiutino i sopravvissuti al trauma a dare nuova importanza alla propria vita.

L’utilizzo incarnato dell’identificazione proiettiva verrà presentato come uno dei principali strumenti per il cambiamento del gruppo. A questo proposito, nonostante lo psicodramma TSM sia – nella sua essenza più profonda – un modello di psicoterapia di gruppo basato sul lavoro di squadra, durante il Webinar saranno illustrati e messi in pratica interventi clinici adatti al lavoro terapeutico individuale, con le coppie, con le famiglie, nonché all’interno di setting educativi e di comunità. I partecipanti apprenderanno altresì come creare un gruppo di apprendimento sicuro online, utilizzando le strutture per la sicurezza previste dal modello TSM.

Nell’ambito del primo stadio, i partecipanti impareranno a riconoscere i moduli di intervento individuali, come la “controfigura corporea” e quella “di contenimento” (body and containing doubles), in grado di offrire al paziente un’esperienza più profonda di contenimento psicologico e di funzionamento nel qui-e-ora, in uno stato di sana concentrazione sulla stabilizzazione corporea. Verrà insegnato inoltre il modulo di intervento denominato “Rovesciare la situazione utilizzando i punti di forza” (Reversing with Strenghts), il quale può essere utilizzato in qualsiasi setting per supportare e preparare il paziente a lavorare direttamente con il materiale traumatico senza essere attivato e, quindi, indotto a ricorrere alle proprie difese.

Il secondo stadio verrà illustrato attraverso un diagramma tridimensionale del “triangolo del trauma” identificato dal modello TSM: verrà descritto, in particolare, il ruolo peculiare della figura che abbandona, ruolo che si aggiunge a quelli usuali di vittima e perpetratore presenti nei cicli della dipendenza. I partecipanti impareranno una tecnica basata sull’utilizzo di carta e penna per aiutare i pazienti a identificare i propri pattern traumatici interiorizzati, in modo da poterli cambiare.

Il terzo stadio si concluderà, invece, con le esperienze relative ai ruoli di crescita post-traumatica, esperienze vissute dai pazienti traumatizzati man mano che accedono a nuove narrazioni ed immagini in grado di guidarli verso il futuro.

Tutti i partecipanti saranno incoraggiati a partecipare attivamente al lavoro di gruppo e agli esercizi supervisionati; tuttavia, ognuno di loro sarà libero di scegliere il proprio livello di coinvolgimento. Senza dubbio, un apprendimento di tipo esperienziale offre i maggiori benefici se avviene, appunto, a livello esperienziale!

Prima del Webinar, i partecipanti riceveranno alcuni materiali didattici che li aiuteranno a comprendere la mappa clinica del modello TSM, finalizzata a guidare – in modo sicuro – non soltanto lo psicodramma clinicamente modificato, ma anche ogni altro metodo esperienziale.

 

Obiettivi formativi

 

Al termine del Webinar, i partecipanti saranno in grado di:

 

  • Identificare i 3 stadi del Modello Terapeutico a Spirale (Therapeutic Spiral Model), che guida lo psicodramma TSM.
  • Descrivere l’atomo del ruolo interiore del sopravvissuto al trauma e riconoscerne la funzione di guida, in quanto mappa clinica focalizzata sui ruoli prescrittivi, centrati sul trauma e di crescita post-traumatica.
  • Insegnare agli altri perché la psicoterapia esperienziale è la scelta migliore per effettuare un trattamento informato sul trauma basato sulla neurobiologia, la teoria dell’attaccamento e la psicologia clinica.
  • Dimostrare in che modo l’identificazione proiettiva può essere utilizzata come principio di cambiamento nell’ambito di un lavoro terapeutico esperienziale con gruppi di sopravvissuti al trauma.
  • Utilizzare una serie di interventi di contenimento (es. la “controfigura corporea e quella di contenimento”) subito dopo aver partecipato al Webinar.
  • Utilizzare l’intervento finalizzato a costruire le risorse del paziente (“Rovesciare la situazione utilizzando i punti di forza”) all’interno della propria area di competenza specifica, subito dopo aver partecipato al Webinar.
  • Valutare, a livello narrativo, la propria esperienza relativa all’utilizzo dello psicodramma TSM all’interno del gruppo, in quanto modello in grado di orientare la pratica clinica ricorrendo a metodi di trattamento esperienziali e informati sul trauma.

 

Il Webinar sarà condotto personalmente da Kate Hudgins, ideatrice del modello TSM.

Inoltre, affinché il gruppo riceva il maggior supporto possibile, la Dott.ssa Hudgins sarà assistita da alcuni Terapeuti che hanno intrapreso il percorso di Certificazione Internazionale in Terapia Esperienziale del Trauma basata sullo Psicodramma TSM.

È importante sottolineare, infine, che la Dott.ssa Hudgins e il suo team hanno dedicato gli ultimi 18 mesi ad adattare la terapia esperienziale del trauma in presenza al lavoro online, su Zoom.

 

La docente

 

Kate Hudgins, Ph.D, è una Psicologa Clinica americana. Ha conseguito la certificazione ufficiale TEP (Trainer, Educator, and Practitioner) nell’ambito dello Psicodramma, della Sociometria e della Psicoterapia di Gruppo. La Dott.ssa Hudgins è l’ideatrice del Modello Terapeutico a Spirale o TSM (Therapeutic Spiral Model), finalizzato a trattare il trauma in modo sicuro, utilizzando una forma di psicodramma clinicamente modificato. La Dott.ssa Hudgins ricopre, inoltre, la carica di Training Director nell’ambito della Certificazione Internazionale relativa al modello TSM (International Certification in Experiential Trauma Therapy using TSM Psychodrama) e ha insegnato questo approccio in ben 42 Paesi al mondo. È stata insignita, per ben due volte, di importanti riconoscimenti da parte della American Society for Group Psychotherapy per i suoi adattamenti clinici. Nel 2002 ha ricevuto, inoltre, il Premio Innovator’s Award e lo Scholar’s Award nel 2009. Ha pubblicato il suo primo libro “Experiential Treatment of PTSD: The Therapeutic Spiral Model” nel 2002 e attualmente collabora con la casa editrice Springer Publisher per realizzare un aggiornamento ventennale della mappa clinica che guida tutto il lavoro sul trauma – finalizzato alla sicurezza – all’interno del modello TSM. Ha pubblicato oltre 30 articoli e capitoli in varie pubblicazioni ed è una Relatrice e Trainer di fama internazionale.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “L’utilizzo dello psicodramma nel modello TSM (Therapeutic Spiral Model): introduzione a una terapia del trauma esperienziale e sicura Kate Hudgins, Ph.D.”

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta i cookie" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi