Benvenuto in International ISC

Carrello

Offerta!

SCHEMA COACHING per Genitori con Christof Loose

300,00 200,00

LINGUA inglese, con traduzione consecutiva in italiano.

DURATA 16 TU (teaching units).

QUOTA DI ISCRIZIONE: 300 Euro Iva inclusa

PRIMO EARLY BIRD 200 Euro Iva inclusa entro il 30 Novembre 2019

SECONDO EARLY BIRD 250 Euro Iva inclusa entro il 31 gennaio 2020

SOCI SIST 200 Euro Iva inclusa REGISTRAZIONE

Per l’iscrizione procedere con la registrazione online sul sito www.international-isc.com, selezionando la modalità di pagamento prescelta (carta di credito o PayPal) oppure con la richiesta del modulo a info@isctraining.com se si preferisse eseguire un bonifico bancario. Per assistenza e informazioni contattare la segreteria all’indirizzo segreteria@isctraining. com, o telefonare al numero 392/8710766.

POLITICA DI CANCELLAZIONE
Qualora la registrazione venisse cancellata, verranno applicati i seguenti criteri:

• per cancellazioni entro tre mesi dall’inizio dell’evento, il rimborso sarà pari al 60% della quota versata;

• per cancellazioni entro due mesi dall’inizio dell’evento, il rimborso sarà pari al 40% della quota versata;

• se la cancellazione non verrà effettuata entro i termini sopra indicati, non sarà garantito alcun rimborso.

Categorie: ,

Share this product

Descrizione

REQUISITI PER
LA PARTECIPAZIONE
AL WORKSHOP Aver partecipato almeno a un work-shop/ seminario introduttivo di due giornate sulla Schema Therapy (indivi-duale o di gruppo, per gli adulti o per bambini e adolescenti). CONTENUTI DEL WORKSHOP Il termine Schema Coaching per i geni-tori (SCG) si riferisce a una forma spe-ciale di psicoeducazione e di lavoro con i genitori che, in molti casi, si ag-giunge alla terapia focalizzata sul bambino. Questa tipologia di coaching genitoriale prevede che il terapeuta non parli solo del bambino, ma anche dei bisogni emotivi primari dei GENITORI, dei loro schemi adattivi e di quelli maladattivi precoci (SMP), nonché dei loro mode funzionali e disfun-zionali. È evidente che, per prima cosa, un genitore o caregiver (termini qui usati come sinonimi) abbia bisogno di aiuto per comprendere i concetti alla base dell’approccio adottato dalla Schema Therapy. Inoltre, è necessario che il genitore/caregiver comprenda sia il comportamento del bambino che i bisogni nascosti dietro ai sintomi manifestati da quest’ultimo (fig. 1); oltre a tutto questo, lo SCG prevede che il genitore/caregiver impari a conoscere anche i propri bisogni, i propri schemi e i propri mode. Se il genitore/caregiver non riceve un supporto finalizzato allo sviluppo di una maggiore capacità di insight, il terapeuta potrà certamente aiu-tare il bambino a comprendere ed espri-mere i propri bisogni primari, nonché a gestire i propri schemi e mode, ma non riuscirà a evitare i probabili contrasti tra i suoi schemi e quelli dei genitori, né a bloccare gli scontri tra mode che avven-gono spesso quando il comportamen-to disfunzionale del bambino attiva gli SMP del genitore/caregiver. La figura 2 rappresenta una tipica interazione noci-va tra il pattern presente nel genitore/caregiver e nel bambino.

OBIETTIVI DELLO SCHEMA COACHING PER I GENITORI

• Aiutare il genitore/caregiver a comprendere in che modo gli eventi che hanno caratterizzato la sua crescita e la sua infanzia – sia positivi che problematici – hanno influito sullo sviluppo degli SMP, che comprendo-no i cosiddetti “schemi familiari”, sviluppati e alimentati di generazione in generazione. • Rafforzare la capacità di insight del genitore/caregiver, affinché sia in grado di comprendere i propri schemi e mode maladattivi (spesso tramandati di generazione in generazione) e a privarli del loro potere, nonché a comprendere e soddisfare sia i propri bisogni emotivi che quelli del bambino

OBIETTIVI DEL WORKSHOP I partecipanti impareranno a distinguere le diverse fasi dello SCG e ad applicare quest’ultimo al proprio lavoro.

Analizzare gli schemi presenti in ciascun genitore/caregiver (racco-gliendo informazioni sull’infanzia di ognuno, per esempio utilizzando il questionario YSQ).

• Definire in che modo il comportamento del bambino attiva determinati mode dei genitori/caregiver (cioè comprendere quali sono i loro “pulsanti emotivi”).

• Esaminare l’infanzia dei genitori/caregiver per chiarire quali dei loro bisogni non sono stati soddisfatti (utilizzando, ad esempio, il lavoro con le sedie).

• Tenere conto del tipo di infanzia vissuta dai genitori di ciascun genitore/caregi-ver (capire quali schemi avevano e hanno ancora, per esempio realizzando un “genogramma degli schemi” che interessi tre diverse generazioni”).

• Utilizzare una tavola familiare, ossia una tavoletta in legno su cui posizionare delle pedine che rappresentano i membri della famiglia. Lo schema presente in ciascun familiare verrà rappresentato da una pedina/simbolo specifica/o, in modo da dare un’idea di come cambiano le relazioni tra i membri della famiglia quando il suddetto schema entra o esce dalle loro vite (fig. 3, livello superiore).

• Utilizzare la tavola familiare per creare una struttura composta da due livelli. Il livello inferiore rappresenta la costellazione familiare di uno dei genitori/caregi-ver (raffigura, in altre parole, l’infanzia del genitore/caregiver), mentre il livello superiore rappresenta la costellazione familiare attuale (cioè la vita del genitore/caregiver nel presente). Questa tecnica consente di comprendere qual è l’impat-to dello schema sulla famiglia (fig. 3, entrambi i livelli).

• Utilizzare strategie di coping adattive e servirsi degli schemi positivi del genitore/caregiver per rafforzare il suo mode che gui-
da e si prende cura del bambino (analogo al mode dell’Adulto Sano) e per at-tivare, infine, il mode del Genitore Felice (analogo al mode del Bambino Felice) all’interno della vita quotidiana della famiglia.

OLTRE A ILLUSTRARE LE PRINCIPALI NOZIONI  DEL MODELLO TEORICO DELLA SCHEMA THERAPY,  IL WORKSHOP PREVEDE NUMEROSE APPLICAZIONI PRATICHE, BASATE SULL’UTILIZZO DI IMMAGINI E VIDEO, NONCHÉ ATTRAVERSO DIMOSTRAZIONI DAL VIVO E PICCOLI ESERCIZI CHE CONSENTIRANNO  AI PARTECIPANTI DI COMPRENDERE COME INSERIRE QUANTO APPRESO ALL’INTERNO DELLA PROPRIA PRATICA CLINICA.

 

CHRISTOF LOOSE

Ph.D., Psicologo e Psicoterapeuta (TCC) specializzato nel lavoro con i bambini e gli adolescenti. Il Dott. Loose ha ottenuto la certificazione di livello avanzato in Schema Therapy per bambini, adolescenti e adulti rilasciata dalla International Society of Schema Therapy (ISST), per la quale svolge anche il ruolo di Trainer e Supervisore. Per maggiori informazioni, visitare il suo sito web: www. schematherapy-for-children.de. Per contattare il Dott. Loose, scrivere a: contact@schematherapy-for-children.de.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “SCHEMA COACHING per Genitori con Christof Loose”

dodici − 4 =

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta i cookie" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi